Cuffie, come scegliere le migliori

Se vuoi sentire della buona musica in santa pace o devi trascrivere un audio professionale non c’è dubbio che hai bisogno di una buona cuffia. Sono molteplici i motivi per cui si necessita di una cuffia e il mercato ci viene incontro con un assortimento davvero vasto sul piano quanti-qualitativo, ma non sempre è facile scegliere. In fondo, vogliamo solo una buona cuffia che ci costi il meno possibile, ma anche qui la scrematura non ci consente di assottigliare la gamma di genere, mettendoci a tu per tu con un’infinità di offerte più o meno affidabili. Possiamo dare qualche dritta per aiutare nella scelta per una valutazione oggettiva dei vari tipi di cuffie, lasciando poi ad ognuno la libertà di scegliere quella che, razionalmente o istintivamente, lo convince di più. Partiamo, intanto, dagli ambiti per fare una cernita più selettiva, se si ha bisogno di una cuffia per la musica non è la stessa cosa che cercarne una per lavoro.

Se la cuffia ci serve per scopi professionali avrà specifiche tecniche diverse da quelle amatoriali. In ogni caso, esistono dei parametri di giudizio che possono darci un’idea più precisa. Mai sentito parlare di impedenza? Questo è uno standard importante nella scelta di una cuffia, in quanto sta ad indicare il livello di resistenza del ‘muro’ che incontra il suono prima di venir fuori dalla cuffia. Più questo valore, misurabile in Ohm, sarà alto, più buona sarà la qualità del suono, si tenga presente che la forchetta di riferimento va dai 6 Ohm a 600 Ohm. Di solito, queste cuffie necessitano di un amplificatore, essendo prodotti professionali che si avvalgono di accessori per raggiungere risultati di eccellenza.

Altri standard da prendere in esame nella scelta di una buona cuffia sono la lunghezza di banda e la sensibilità, anche la prima è proporzionale alla qualità incidendo sulla pulizia e nitidezza del suono, mentre nel secondo caso si fa riferimento alla potenza con cui la cuffia emette il suono misurato in decibel, anche qui più alto è il valore più il suono sarà brillante. Altri parametri si riferiscono alla grandezza e al peso della cuffia che si sta per acquistare. Non sempre grande non è sinonimo di scomodo, ci sono cuffie che, pur di grandi dimensioni, sono tutt’altro che scomode o pesanti. Invece, può essere discriminante il peso nella scelta, perché una cuffia di piombo stanca e appesantisce la testa e il collo. In ogni caso, per una scelta oculata e consapevole si rimanda alla consultazione del sito Migliore Cuffia.